I SERVIZI

  • lang0

Servizio tesoreria - eFattura

A partire dal 2013 il Tesoriere del Comune è la Banca di Credito Cooperativo di Formello e Trevignano Romano.

Per eventuali pagamenti il codice IBAN è il seguente: IT29M0881238880000000071059

Per Bonifici da Estero, BIC: ICRAITRRMKO seguito dal seguente codice IBAN: IT29M0881238880000000071059

  • COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA
    PIAZZA DEL COMUNE, 1
    00061 ANGUILLARA SABAZIA (RM)
  • C.F. 80071510582
  • P.IVA 02120471004

Informazioni per i fornitori dell'Ente

A partire dal prossimo 31 marzo 2015, tutte le fatture emesse a carico del nostro Ente, dovranno essere trasmesse, attraverso il sistema di interscambio, elettronicamente.

Il codice univoco da utilizzare per l'inoltro, al nostro Ente, delle fatture è quello corrispondente ai codici sottoelencati:

C6O44T – AMBIENTE (fatture dedicate all’energia es. ENEL,GAS)

92JGUO - LL.PP - AMBIENTE E MANUTENZIONI

PBCTYM - POLIZIA LOCALE

CXEWI0 – SEGRETERIA GENERALE

9VFTTN – SERVIZI SOCIALI e PUBBLICA ISTRUZIONE

Q2TFRQ – FARMACIA COMUNALE

C6KD93 – RAGIONERIA, TRIBUTI

PA3KFL – URBANISTICA, PATRIMONIO, EDILIZIA PRIVATA

UFCKXX - Comune di Anguillara Sabazia

Inoltre dato che, dal 1° luglio 2014, questo ente ha adottato il registro unico delle fatture, nel quale annota, entro 10 giorni dal ricevimento, le fatture o le richieste equivalenti di pagamento "per somministrazioni, forniture e appalti e per obbligazioni relative a prestazioni professionali emesse nei loro confronti", ai sensi dell'art. 42, del decreto legge 66/2014, si richiede la collaborazione dei Signori fornitori in quanto, per consentire il rispetto della scadenza dei pagamenti e la corretta tenuta del suddetto registro e ferme restando le indicazioni previste dall'art. 21 del DPR 633/72 e dall'art. 191 del DLGS 267/2000, le fatture, bolle o altri documenti di spesa, inviate a questo ente devono riportare, oltre quelle previste dalla norma, le seguenti ulteriori informazioni:

  • il settore o l'ufficio comunale cui la fattura è diretta, che ha ordinato la spesa (fattura elettronica: riferimento amministrazione cod. 1.2.6); 
  • il numero della determina di impegno (cod. 2.1.1.7.8); 
  • il numero e la data dell'ordine di acquisto (2.1.2.2 e 2.1.2.3), ovvero il numero e la data di contratto (2.1.3.2 e 2.1.3.3) ovvero il numero e la data della convenzione (2.1.4.2 e 2.1.4.3); i dati del sal, ove presente (2.1.7.1); 
  • il capitolo impegnato (2.2.1.15); 
  • il numero dell'impegno (2.2.1.16.3); 
  • il codice unico o di Progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche, interventi di manutenzione straordinaria, interventi finanziati da contributi comunitari e ove previsto ai sensi dell'articolo 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3(2.1.2.6); 
  • il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall'obbligo di tracciabilità di cui alla legge 13 agosto 2010, n. 136 e previsti nella tabella Allegato A al dl 66/2014 (2.1.2.7); 
  • il numero di conto dedicato sul quale effettuare il pagamento; 
  • la scadenza del pagamento.    

Pertanto i signori Fornitori cureranno di ottenere dagli uffici ordinanti la fornitura o prestazione i dati necessari per la completa emissione della fattura, tenendo presente che in mancanza anche di uno solo dei suddetti dati, la fattura sarà notificata come rifiutata al sistema di interscambio. Sarà cura dei Signori fornitori assicurarsi che, in sede di affidamento, i singoli responsabili dei servizi dell'ente comunichino le informazioni di cui sopra, necessarie per la completa compilazione della fattura, onde evitare che venga restituita per mancanza di dati, compromettendo la tempestività dei pagamenti. 

    ultimo aggiornamento di martedì 28 luglio 2015 16:20
    Valuta la paginastampa