IL COMUNE

  • lang0

Comitati di quartiere

democrazia.partecipata.jpg

Il Comune, considerando di prioritaria importanza la partecipazione popolare quale strumento per la attuazione di una moderna democrazia che si concretizza nella adozione di scelte strategiche ed attuative di tipo concertativo, riconosce l'istituzione dei comitati di quartiere sulla base di una suddivisione dell'intero territorio comunale in aree, denominate quartieri, individuate sulla base di una cartografia dettagliata. 

Sono organi dei comitati di quartiere

  • L'assemblea del comitato di quartiere, costituita da tutti i cittadini residenti in quel quartiere; 
  • Il Comitato Direttivo di Quartiere, che può individuare al suo interno una segreteria ristretta; 
  • Il Presidente del Comitato di Quartiere il Collegio dei Garanti I Comitati di Quartiere, e gli organismi rappresentativi, partecipano alla vita amministrativa con pareri e proposte, e con altri strumenti individuati dallo Statuto, relativamente alle problematiche di ciascun Quartiere.

I Presidenti dei Comitati di Quartiere si riuniscono in Assemblea, ed affrontano congiuntamente problematiche di carattere generale.

Elenco dei quartieri, numerazione e denominazione

DENOMINAZIONE ZONE APPARTENENTI AL QUARTIERE NUMERO RESIDENTI
1 CENTRO STORICO 644
2 PRATI DELLA RENA - S. STEFANO - S.FRANCESCO 2172
3 BORICELLA (zona parco) - FALCONETO - I GRASSI 682
4 VIGNA DI VALLE - BARATTOLI - VIGNALI 1115
5 POGGIO DEI PINI - RESIDENZA CLAUDIA 2988
6 BORICELLA (zona res.le) - MONTI SBATINI-CAMPO LA NOCE 2807
7 PRATO MICHELE - COLLE BIADARO 2712
8 STAZIONE - CAMPO MARINARO 2802
9 COLLE SABAZIO - PONTON DELL'ELCE 2648

 

ultimo aggiornamento di mercoledì 13 maggio 2015 18:19
Valuta la paginastampa