Raccolta dati sul compostaggio domestico

Informiamo i cittadini che nell’ambito del progetto ComLoc (Compostaggio Locale), con il quale questo Comune ha aderito con Deliberazione del Commissario Prefettizio n.

Data:
7 Ottobre 2021

Raccolta dati sul compostaggio domestico
Informiamo i cittadini che nell’ambito del progetto ComLoc (Compostaggio Locale), con il quale questo Comune ha aderito con Deliberazione del Commissario Prefettizio n. 74 del 02/10/2020. Nel progetto è prevista un’attività di rilevazione delle modalità di esecuzione del compostaggio domestico, direttamente presso le abitazioni degli utenti, sulla base di una lista a campione estratta dall’Albo compostatori.
Il fine dell’attività è quello di misurare e raccogliere dei valori specifici sul processo di trasformazione dell’umido in compost che si svolge all’interno della compostiera, come ad esempio la temperatura, fornendo allo stesso tempo all’utente delle informazioni utili su come migliorare il trattamento domestico dell’organico.
Gli utenti individuati estratti dall’Albo compostatori, ossia dall’elenco dei cittadini che hanno aderito al compostaggio domestico e possono quindi usufruire di uno sconto sulla TARI, sono contattati da un incaricato del progetto ComLoc per fissare un appuntamento, lasciando all’utente la facoltà di accettare o meno.
È bene tuttavia evidenziare che la visita è comunque un contributo al miglioramento della pratica del compostaggio domestico, non solo in termini di riduzione dei rifiuti prodotti, ma anche come miglioramento della chiusura del ciclo naturale dei rifiuti organici, che “dalla terra tornano alla terra”.
Pertanto, per coloro che si avvalgono dello sconto sulla TARI del 15%, l’ umido non viene più conferito al servizio di ritiro porta a porta.
Si rammenta, infine, che il compostaggio domestico è la pratica più vantaggiosa per quanto riguarda la gestione dei rifiuti organici, sia in termini ambientali che economici, in quanto chiude il ciclo di gestione del rifiuto organico all’interno del perimetro domestico, con un ulteriore vantaggio in termini di consapevolezza del cittadino sul ruolo attivo che può svolgere nel ridurre l’impatto dei rifiuti.

Ultimo aggiornamento

7 Ottobre 2021, 12:26